L’America spiegata agli Italiani #21

Le case Americane.

Tutti gli Italiani hanno la stessa impressione su di loro. Tutte uguali.

In effetti, le città americane hanno, diciamo, una struttura fissa, un centro, il downtow, con i locali alla moda, il municipio, le Chiese, i musei e le principali attrazioni turistiche, quartieri residenziali tutto intorno, dai più economici ai più costosi, zone commerciali un po’ fuori. Per questo si somigliano un po’ tutte.

I quartieri residenziali in genere sono costituiti da grandi proprietà, di centinaia di metri quadrati che contengono un certo numero di palazzi o palazzine, con appartamenti, monolocali o case singole.

In genere ogni complex ha una serie di amenities, come piscina, campi da tennis o da basket, sentieri per camminare o correre, parchi giochi ecc.

Nelle zone residenziali più costose ci sono case e ville di medie e grandi dimensioni, un po’ come quelle che si vedono nei film

Su su fino alle villone di lusso.

Certo, a vederli dall’alto questi quartieri residenziali, fanno un po’ impressione…

No, decisamente noi a questo non siamo abituati.

 

Advertisements

2 thoughts on “L’America spiegata agli Italiani #21

  1. Insomma il viaggio nell’orrore continua… 🙂

    Coincidenza delle coincidenze: io vivo proprio a Siena da una decina di anni. E sulla sua bellezza non c’è da discutere, a mio avviso è anche più bella di Firenze.
    Ciao!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s