L’America spiegata agli Italiani #1

Beh direi di partire dall’inizio, dall’A, B, C.

Se si chiede a un italiano di pensare a qualcosa ce rappresenti l’America probabilmente menzionerebbe il Baseball, il Basket, il Football, i grattacieli di New York, le spiagge della California, i Cowboys e il Far West, il caffé lungo, i macchinoni, le strade in mezzo al deserto

Credo che nessuno menzionerebbe la torta di mele nelle prime cinque.

Ma gli americani dicono “As American as Apple Pie

Quindi A come Apple Pie

che poi magari in Inghilterra o nel Nord Europa la torta di mele con la pasta brisée la preparavano anche prima della dichiarazione di Indipendenza… chissà, magari anche prima che gli Europei arrivassero da quelle parti… ma non vorremo mica rovinare un mito nazionale!

B come Breakfast, Bacon, Burger…

ecco questo sì. Se dici America la gente pensa immediatamente ai Burgers (ˈhamˌbərgər non ambùrgher) con il pane al sesamo, pomodoro, insalata, patatine fritte e ketchup.

E comunque spesso e volentieri loro lo chiamano solo Burger

O al bacon con le uova a colazione.

Ma procediamo con ordine.

Ho sentito molti americani dire che noi non mangiamo nulla a colazione. Sì, in effetti c’è qualcuno che salta la colazione del tutto, qualcuno che prende solo un caffè, ma credo che la maggior parte delle persone si dedichino religiosamente al carboidrato, in forma di biscotto, merendina, brioscina del bar, pane in varie forme, o anche toast, focaccine e per i più creativi anche pizzette e panini, accompagnati da caffè, cappuccino, the o succhi.

Tempo di preparazione da zero a 5 minuti massimo (quanto ci vuoi mettere a farti una moka e scartare una merendina?).

Beh per gli amici americani è decisamente un big deal.

Uova, pane tostato (rigirosamente, che vorrai mica mangiarlo… crudo?) imburrato (vorremo mica farci mancare la dose giornaliera di burro?), e proteine. Di base. Caffè, the, succhi, ma anche Coca-cola. Blasfemia per qualsiasi stomaco italiano a colazione. Sodas, e anche ketchup, perché in genere il contorno delle suddette proteine sono patate fritte (oh, yes) o preparate in altro modo. Per la parte dolce ci sono poi i celeberrimi pancakes, in genere malamente tradotti nelle serie tv con “frittelle”, o i waffles, con l’altrettanto noto sciroppo d’acero. Nessun problema a servirli con un contorno di bacon.

I pancakes in genere sono impilati, almeno 3, ma anche 5, e grondanti sciroppo (e fatemi dire: slurp!)

le uova non sono mai semplici uova, possono essere all’occhio di bue, strapazzate, o in forma di omelette, se ne prendi solo uno alla volta sei strano, sono sempre almeno due, nessuna omelette è fatta con meno di 3 uova (a persona ovvio)

Il tutto può pure essere infilato dentro un English muffin

o in un burrito, generando un beakfast burrito

Su qualche menu ho letto anche Breakfast pizza ma ho fatto finta di non vederlo!

In ogni caso ragazzi fidatevi la colazione Americana merita 🙂

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s